Un anno fa

Ho sempre avuto una grande passione per l’agiografia, pur non inserendola nel piano di studi universitario, perché amando la storia dell’arte, per forza di cose, ti appassioni anche alla vita dei santi, che per secoli furono, quasi, gli unici soggetti degli artisti. In particolare mi sono appassionata alla vita dei santi martiri e al martirioContinua a leggere “Un anno fa”

Spine di carciofo

Quest’inverno mi è capitato spesso di pungermi con le spine dei carciofi. Fa malissimo. Almeno questo era il modo di mio marito di condivivere, con le nostre figlie, il mio malessere. Io non avrei voluto lo facesse, invece rientrando a casa da scuola, una volta in macchina, lui se ne usciva quotidianamente con: La sapeteContinua a leggere “Spine di carciofo”

Si fa presto a dire chemio (Parte VI)

Sono stata fortunata, furono pochi i sintomi post terapia di cui soffrii. I dodici cicli mi regalarono giusto una sete tremenda, una bocca asciutta mai vista; comparvero afte e lesioni nella cavità che lenii con risciacqui, collutori e posizionando cotton fiocchi imbevuti di soluzioni medicali: imparai a fare un’igiene dentale molto molto più approfondita delContinua a leggere “Si fa presto a dire chemio (Parte VI)”

Ricordi

Scelsi il Figari dopo averla spuntata con mia madre (infatti pensava che il Classico o ancor meglio le Magistrali, fossero per me scuole più azzeccate), venni comunque criticata da una parte di conoscenti e ammirata da altri. Criticata perché mi stavo iscrivendo nella scuola più facile, quella per chi non ha voglia di studiare, diContinua a leggere “Ricordi”

Si fa presto a dire chemio (parte I)

Due giorni fa mi sono sottoposta all’undicesimo e penultimo ciclo di chemioterapia al Santissima Annunziata di Sassari. Lo voglio raccontare. Sono uscita da casa verso le 8.30, insieme a mio marito e alle mie figliole -la mia famiglia infatti mi ha sempre accompagnato in tutte le ultime dieci settimane, dal 26 giugno fino al 7Continua a leggere “Si fa presto a dire chemio (parte I)”